Diego Amprimo

Diego Amprimo, nasce a Torino nel 1969 vive e lavora a Marene in Provincia di Cuneo. Diplomato presso il Primo Liceo Artistico Statale di Torino nel 1987/88, studia con i professori Francesco Capello, Enzo Bersezio ed Enzo Sciavolino. Passato poi all’Accademia Albertina di Belle Arti, frequenta la Prima Scuola di Pittura del Professor Gianfranco Rizzi e Monica Biserni. Di notevole importanza la Scuola di Incisione del Professor Vincenzo Gatti. Si diploma nel 1992. “Fin da piccolo fui folgorato dall’ambiente architettonico che mi circondava, TORINO. Nello stesso tempo ero fortemente attratto dai volti umani (maschile e femminile) e soprattutto dalle loro espressioni ed anche dalle gestualità dei loro corpi. Inizialmente disegnavo questi elementi in modo separato, da una parte città con piazze porticate e chiese barocche con grandi cupole e campanili con cuspidi di vario tipo e dall’altra insieme di volti con forti espressioni mimiche e gesti inconsulti. Poi ho iniziato a disporre i personaggi su un quinta teatrale architettonica come degli attori che recitano una parte in una commedia. Ma ad un certo punto ho principiato ad intersecare i vari elementi fino a creare così un caos umanoarchitettonico. Partendo dal presupposto che in un gruppo di persone che parlano tra loro, gli ascoltatori fissano l’attore principale che in quel momento recita la sua parte, in quel momento il suo volto diventa la SCENOGRAFIA-ARCHITETTURA (come la sckenè del teatro Greco-Romano che è in pietra e abbellita con nicchie colonne e frontoni) e la sua voce diventa l’attore che recita di fronte alla platea. Ma se il volto diventa architettura di conseguenza ne subisce gli influssi storico-stilistici. Diventa Romanico, Gotico, Barocco e Neoclassico. Si scontra /incontra con palazzi settecenteschi ed è attorniato da portici a tutto sesto che diventano a sesto acuto. Architravi, frontoni, occhi e nasi archi rampanti seni e capelli tutto in un vortice mentale che scaturisce dai fogli disegnati e dalle tele”

 

Some of Work

I PENSIERI DELL'UOMO URBANO ​ ​ Dimensions – 24x33 cm Year of Production – 2020 Technique – penna a biro nera e penna stilografica
ENIGMA ARCHITETTONICO ​ Dimensions – 21x29,7 cm Year of Production – 2021 Technique – penna stilografica con matite acquerellabili

Keep in touch

©2021 ART GAUDIUM – Powered by CEASTACK