Giorgia Guaglianone

Ho diciannove anni, da quest’anno sono una studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Brera. Vivo da sempre in un minuscolo borgo della Calabria, dalle parvenze ottocentesche. Da circa tre anni e ancor di più dopo aver inaugurato la mia prima mostra personale a Roma, ho compreso che la pittura è il mio futuro. Autodidatta sin da bambina, mi han sempre detto di mostrare una particolare relazione con i colori, insomma, come se avessimo un linguaggio e un modo di comunicare personale ed estremamente intimo.
Come gli espressionisti tedeschi, ritengo che siano le emozioni profonde, dolorose, quelle che quasi ti spingono a dubitare dell’avvento di un’ipotetica e duratura serenità, ad essere il fulcro della mia arte. È con Turner e F. Schenck che possiedo una sorta di affinità. Il contatto costante con la natura mi permette non solo di amarla ma di renderla parte della mia essenza, come una sorta di panismo. Ma quel che desidero probabilmente di più dalle mie capacità, è che esse siano in grado di far comprendere quanto, seppur diversi, siamo tutti accumunati delle stesse sensazioni e dalle stesse emozioni.

La stagione delle spine

Dimensions – 30 cm x 40 cm Year of Production – 2020 Technique – Oil paint on canvas paper

L'umana tempesta

Dimensions – 80 cm x 100 cm Year of Production – 2020 Technique – Oil and glitter

Keep in touch

©2021 ART GAUDIUM – Powered by CEASTACK